Informazioni generali

A proposito dell'Italian Input List

L'Italian Input List è un elenco pubblico di mezzi tecnici che possono essere utilizzati dagli agricoltori biologici italiani. Nasce dalla collaborazione tra FiBL e Federbio ed è il risultato di una valutazione approfondita di prodotti commerciali rispetto alla loro conformità alla legislazione cogente e ad ulteriori requisiti richiesti .

Per accedere alle informazioni sui prodotti elencati nell'Italian Input List, si prega di accedere alla sezione ricerca prodotti. 

Le aziende che commercializzano e/o producono mezzi tecnici per le produzioni biologiche che desiderano iscriversi sono invitate ad accedere alla sezione registrazione prodotti. 

A cosa serve l'Italian Input List?

Gli agricoltori biologici hanno bisogno di una serie di mezzi tecnici, come i prodotti per la nutrizione delle piante, i prodotti per la difesa delle colture e altro per rispondere alle esigenze nutrizionali in modo adeguato e per mantenere in buona salute le loro piante.

Con il costante sviluppo dell`agricoltura biologica e l’aumento delle superfici investite ad agricoltura biologica si incrementano anche i rischi di un utilizzo improprio dei mezzi tecnici, in taluni casi anche di quelli non previsti dal regolamento comunitario. Cresce la necessità di disporre di mezzi tecnici non solo autorizzati in base alle normative vigenti, ma anche conformi e validati e che tengano conto delle pecularità e delle esigenze dell’agricoltura biologica italiana. 

Molte aziende hanno investito nello sviluppo di mezzi tecnici per l’agricoltura biologica, cercando di entrare nel mercato nel modo più rapido e conveniente, spesso senza avere piena consapevolezza delle peculiarità del settore e della necessità che anche i mezzi tecnici e il loro impiego rispettino anzitutto i principi dell’agricoltura biologica.

È quindi necessario che l’agricoltura biologica, il modello di agricoltura più sostenibile, controllato e certificato, possa disporre di regole chiare anche per l’utilizzo dei mezzi tecnici ammessi. Questo per evitare, in ogni ambito, contraffazioni e mistificazioni, a tutela anzitutto degli operatori biologici e del consumatore, agevolando anche e per quanto possibile il lavoro degli organismi di controllo e certificazione autorizzati.

L'Italian Input List è il risultato di una valutazione approfondita e si avvale dell`esperienza scientifica di FiBL nell`ambito delle valutazioni di mezzi tecnici per il bio. Inoltre l'Italian Input List aumenta la trasparenza del settore assieme al livello di sicurezza dei mezzi tecnici che possano essere legalmente utilizzati nella produzione biologica, e quindi offre un sostegno importante ai diversi attori del settore.

Chi sono gli utilizzatori?

L`Italian Input List è destinato a diversi attori: autorità e istituzioni, fabbricanti e distributori di mezzi tecnici, organismi di controllo e, soprattutto, gli agricoltori biologici italiani.

Agricoltori Biologici

L`Italian Input List è uno strumento affidabile, pratico e facilmente accessibile per tutte le parti interessate.  L`elenco è a disposizione dei produttori biologici Italiani e li aiuta a trovare informazioni sui mezzi tecnici disponibili sul mercato e che rispettano le norme della produzione biologica, e che sono stati valutati in modo trasparente da tecnici esperti dell'Italian Input List. Ulteriori informazioni e specifiche sono riportate sul sito web di FederBio.

Autorità e organismi di controllo

Anche le Autorità nazionali competenti e gli Organismi di controllo e certificazione possono usufruire dell'Italian Input List poiché fornisce gratuitamente la base per un sistema di controllo della qualità dei mezzi tecnici ammessi in agricoltura biologica. Per richieste specifiche, i rappresentanti delle Autorità e degli OdC sono pregati di contattare FederBio.

Fabbricanti e distributori di mezzi tecnici per il biologico

Attraverso l’Italian Input List i fabbricanti e i distributori di mezzi tecnici per la produzione biologica possono dimostrare che i loro prodotti sono stati valutati e risultati conformi alle norme della produzione biologica e ai requisiti aggiuntivi richiesti. l'Italian Input List fornisce informazioni trasparenti sui prodotti conformi ed inoltre consente ai fabbricanti e distributori di accedere facilmente al mercato italiano dei mezzi tecnici. Le aziende produttrici o venditrici sono invitate a visitare il sito dedicato alla sezione registrazione prodotti.

l'Italian Input List come membro dell' European Input List

L'Italian Input List fa parte di una serie di Input Lists nazionali che sono unite sotto il cappello dell'European Input List. Tutti gli Input List nazionali rispettano oltre i requisiti Europei anche le norme Nazionali ed eventuali criteri aggiuntivi che tengono conto delle peculiarità e delle esigenze dell’agricoltura biologica italiana.

Nota: I prodotti inseriti nell'Italian Input List saranno automaticamente inseriti nell'European Input List nel corso del prossimo aggiornamento. 

I partner del progetto

Gli Istituti di ricerca dell’agricoltura biologica FiBL Svizzera, FiBL Germania e FiBL Austria sono centri di competenza leader in materia di ricerca e di consulenza in agricoltura biologica. L’accento è posto non solo sulla ricerca applicata bensì anche sul trasferimento delle conoscenze alla pratica attraverso la consulenza e la divulgazione, corsi, report nonché diversi metodi moderni di documentazione (riviste, schede tecniche, libri di consultazione, internet). Da diversi anni il FiBL si impegna per promuovere l’agricoltura biologica a livello internazionale.Per ulteriori dettagli si prega di visitare il sito web 

FederBio è una federazione di rilevanza nazionale nata nel 1992, per iniziativa di organizzazioni di tutta la filiera dell’agricoltura biologica e biodinamica, avente l’obiettivo di tutelarne e favorirne lo sviluppo. FederBio è riconosciuta quale rappresentanza istituzionale di settore nell’ambito di tavoli nazionali e regionali. Attraverso le organizzazioni attualmente associate, FederBio raggruppa la quasi totalità della rappresentanza del settore biologico, in cui si riconoscono le principali realtà attive in Italia nei settori della produzione, trasformazione, distribuzione, certificazione, normazione e tutela degli interessi degli operatori e dei tecnici bio. Per ulteriori dettagli si prega di visitare il sito web

L’Advisory Board

L’Advisory Board dell’Italian Input List è composto da rappresentanti di istituti di ricerca (IBIMET-CNR, CREA, Fondazione MACH, IAMB, Università di Cagliari, Laimburg, Bioland, QCertificazioni). Compito dell’Advisory Board è quello di definire e approvare in sintonia con FiBL criteri di valutazione specifici  per la pubblicazione nell’Italian Input List, che tengano conto delle peculiarità e delle esigenze dell’agricoltura biologica italiana. Tali criteri prevedono dunque ulteriori requisiti per l’ammissibilità dei prodotti, sempre comunque in conformità alle normative e ai regolamenti nazionali vigenti nel settore italiano del biologico.I criteri di base e supplementari si applicano per l'inserimento dei prodotti per la nutrizione, per la difesa delle piante e per i corroboranti nell'Italian Input List.